Olio essenziale di arancio amaro: proprietà e utilizzo

olio essenziale arancio amaro

L’olio essenziale di arancio amaro, conosciuto anche come olio essenziale di Citrus aurantium, è un prodotto ottenuto dalla scorza del frutto dell’arancio amaro, un albero appartenente alla famiglia delle Rutaceae. Quest’olio essenziale è noto per il suo aroma fresco e agrumato, che lo rende un ingrediente popolare in profumeria, aromaterapia e cosmetica. Inoltre, ha una lunga storia di utilizzo nella medicina tradizionale per le sue proprietà calmanti, toniche e antisettiche.

L’arancio amaro è originario dell’Asia sudorientale, ma è coltivato in molte regioni del mondo, tra cui il Mediterraneo e l’America Latina. I suoi frutti donano uno dei migliori oli essenziali naturali e, a differenza delle varietà dolci come l’arancio dolce (Citrus sinensis), hanno un gusto amarognolo e acido.

Indice dei Contenuti

Miglior olio essenziale di arancio amaro

Il miglior olio essenziale di arancio amaro disponibile su Amazon, secondo le opinioni dei clienti è:

Come si ricava l'olio essenziale di arancio amaro

L’olio essenziale di arancio amaro si ricava principalmente attraverso il processo di spremitura a freddo della buccia del frutto. Questo metodo preserva le proprietà organolettiche e terapeutiche dell’olio, mantenendo intatti i suoi componenti volatili. Il procedimento consiste nei seguenti passaggi:

  1. Raccolta dei frutti: i frutti dell’arancio amaro vengono raccolti manualmente o meccanicamente.
  2. Lavaggio e preparazione: i frutti vengono lavati accuratamente per rimuovere impurità e residui.
  3. Spremitura a freddo: la buccia viene spremuta meccanicamente per estrarre l’olio essenziale, che viene poi separato dalla parte liquida tramite un processo di centrifugazione.
  4. Conservazione: l’olio essenziale viene raccolto e conservato in contenitori di vetro scuro per proteggerlo dalla luce e dall’ossidazione.

PER APPROFONDIRE >>>

Caratteristiche e composizione

L’olio essenziale di arancio amaro si presenta come un liquido giallo chiaro o arancione con un aroma fresco, agrumato e leggermente amaro che lo rende molto apprezzato nell’industria dei profumi e degli aromi. Come tutti gli oli essenziali naturali può essere considerato come l’anima della pianta, in quanto è il risultato dell’estrazione dell’essenza energetica della pianta stessa.

Ha una nota di testa. Chakra di riferimento: settimo e, secondariamente, quarto. È costituito da una varietà di composti chimici che ne determinano le proprietà e gli utilizzi. Tra i principali componenti troviamo:

  • limonene: circa il 90% della composizione totale, responsabile dell’aroma agrumato e delle proprietà antisettiche e antinfiammatorie.
  • mircene: contribuisce alle proprietà analgesiche e antinfiammatorie.
  • linalolo: conosciuto per le sue proprietà calmanti e antistress.
  • decanale e nonanale: conferiscono note agrumate e fresche, utilizzate in profumeria.
  • nerale e geraniale: contribuiscono all’attività antimicrobica e fungicida dell’olio.
  • monoterpeni
  • canfene
  • ocimene

L’olio essenziale di arancio amaro è relativamente stabile se conservato correttamente. Deve essere mantenuto in contenitori ben sigillati, al riparo dalla luce diretta e a temperature fresche per evitare l’ossidazione, che può ridurre l’efficacia e alterare l’aroma dell’olio.

Proprietà dell'olio essenziale di arancio amaro

Antisettico e antibatterico:

L’olio essenziale di arancio amaro è noto per le sue potenti proprietà antisettiche e antibatteriche, che lo rendono efficace nel combattere infezioni e nel promuovere la guarigione delle ferite. Grazie alla sua capacità di contrastare batteri, virus e funghi, evita che si formino le fastidiose muffe, tiene lontano gli insetti e può essere utilizzato per disinfettare piccole ferite, tagli e abrasioni. Inoltre, è utile nel trattamento dell’acne e di altre infezioni cutanee, poiché purifica la pelle e previene la proliferazione batterica.

Ottimo e apprezzato per la purificazione degli ambienti, diffuso attraverso un diffusore di oli essenziali.

Digestivo:

Possiede proprietà carminative e digestive, che possono aiutare a alleviare disturbi gastrointestinali come gonfiore, indigestione e crampi addominali. Può stimolare la produzione di succhi gastrici e favorire una digestione più efficiente. È utile anche per alleviare la nausea e il mal di stomaco. Chi soffre di gastrite tuttavia non dovrebbe usarlo e in ogni caso l’utilizzo interno di qualsiasi olio essenziale naturale andrebbe fatto sotto la supervisione di un medico o terapeuta specializzato.

Tonico per la pelle:

È un eccellente tonico per la pelle, grazie alle sue proprietà astringenti. È particolarmente indicato per pelli grasse, poiché regola la produzione di sebo e restringe i pori dilatati, e in caso di acne ed eczemi. Aiuta a migliorare la luminosità e l’elasticità della pelle, riducendo l’aspetto di rughe e segni del tempo. Inoltre, favorisce la rigenerazione cellulare, contribuendo a migliorare l’aspetto delle cicatrici e delle imperfezioni cutanee e a mantenere una pelle giovane e sana.

Quando utilizzato sulla pelle, soprattutto del viso, è bene ricordare che un utilizzo prolungato può causare effetti indesiderati come ipersensibilità.

Benefici per il sistema immunitario:

L’olio essenziale di arancio amaro possiede proprietà antimicrobiche e antivirali aiutano a prevenire e combattere infezioni comuni, come raffreddori e influenze. Utilizzato in diffusori di oli essenziali o applicato topicamente sul petto, può stimolare le difese naturali del corpo, migliorando la capacità di contrastare i malanni di stagione.

Uso in aromaterapia:

In aromaterapia, l’olio essenziale di arancio amaro è apprezzato per la sua capacità di migliorare l’umore e promuovere un senso di felicità e ottimismo. Eleva l’umore, contrasta ansie e paure, è antidepressivo e alleviare lo stress emotivo. Contrasta l’insonnia aiutando a promuovere il sonno. Può essere utilizzato in sessioni di meditazione o yoga per migliorare la concentrazione e favorire uno stato di equilibrio mentale e spirituale.

PER APPROFONDIRE >>>

Come si usa l'olio essenziale di arancio amaro

L’olio essenziale di arancio amaro può essere utilizzato sia esternamente che internamente. In quest’ultimo caso è necessario tenere in considerazione che bisogna sempre seguire le indicazioni di un medico esperto e che nella maggior parte dei casi gli oli essenziali per diffusore non sono adatti ad essere ingeriti, servono dunque prodotti specifici. Fatta questa dovuta precisazione, vediamo quali sono i possibili modi di utilizzo.

Aromaterapia:

In aromaterapia è conosciuto per i suoi effetti positivi sull’umore e sul benessere generale. Può essere utilizzato in diversi modi:

  • Diffusione: aggiungi alcune gocce a un diffusore di oli essenziali per profumare l’ambiente e beneficiare delle sue proprietà che abbiamo visto in precedenza.
  • Inalazione diretta: inala l’aroma direttamente dalla bottiglia o mettendo qualche goccia su un fazzoletto.
  • Bagno aromatico: aggiungi fino a 25 gocce all’acqua di un bagno caldo per un’esperienza rilassante e rigenerante.

Uso topico:

Può essere applicato direttamente sulla pelle, ma è importante diluirlo in un olio vettore per evitare irritazioni. Ecco alcuni metodi di utilizzo:

  • Massaggio: mescola alcune gocce (segui le indicazioni del produttore o del tuo terapista) di olio essenziale con un olio vettore come olio di jojoba o di mandorle dolci e massaggia sulla pelle per alleviare tensioni muscolari e migliorare la circolazione.
  • Trattamenti per la pelle: aggiungi una o due gocce alla tua crema idratante o al tonico per beneficiare delle sue proprietà purificanti e tonificanti.
  • Impacchi: applica un impacco caldo o freddo con alcune gocce di olio essenziale diluito per ridurre gonfiori e infiammazioni.

Uso interno:

L’uso interno dell’olio essenziale di arancio amaro è meno comune e deve essere sempre supervisionato da un medico specializzato o un terapista esperto. Tuttavia, può essere utilizzato in piccole quantità per:

  • Favorire la digestione: aggiungi una goccia a una tisana o a un bicchiere d’acqua per migliorare la digestione e alleviare disturbi gastrointestinali.
  • Stimolare il sistema immunitario: alcune gocce possono essere diluite in un olio vettore e massaggiate sul torace per stimolare le difese immunitarie.

PER APPROFONDIRE >>>

Controindicazioni

Nonostante i numerosi benefici, è importante usare l’olio essenziale di arancio amaro con cautela. Alcune persone possono sviluppare allergie o irritazioni cutanee, quindi è consigliabile Ecco alcune precauzioni da tenere a mente:

  • Fotosensibilità: l’olio essenziale di arancio amaro può aumentare la sensibilità della pelle alla luce solare, causando scottature o irritazioni. Evita l’esposizione al sole dopo l’applicazione sulla pelle.
  • Gravidanza e allattamento: è sconsigliato il suo utilizzo durante la gravidanza o l’allattamento.
  • Bambini: il suo utilizzo è sconsigliato anche nei bambini. La pelle dei bambini è più sensibile e può reagire in modo diverso rispetto a quella degli adulti.
  • Allergie e reazioni cutanee: alcune persone possono essere allergiche o sensibili all’olio essenziale di arancio amaro. Per evitare reazioni indesiderate, si consiglia di eseguire un test preliminare su una piccola area di pelle prima dell’uso estensivo. Sarà sufficiente mescolare una goccia di olio essenziale con un olio vettore, come olio di oliva o mandorla, e applicarlo sulla parte interna del gomito; attendere poi 24h per vedere se compaiono irritazioni o prurito.
  • Interazioni con farmaci: l’olio essenziale di arancio amaro può interagire con alcuni farmaci. Se stai assumendo anticoagulanti, o hai condizioni mediche preesistenti, consulta sempre un medico prima di utilizzare l’olio essenziale.
  • Uso interno: l’uso interno dell’olio essenziale di arancio amaro dovrebbe essere evitato a meno che non sia raccomandato e supervisionato da un medico o un terapista specializzato. Alcuni componenti possono essere tossici se ingeriti in grandi quantità, e l’automedicazione può portare a effetti indesiderati.
  • Occhi e mucose: evita il contatto con gli occhi e le mucose. Se l’olio entra in contatto con queste aree, risciacqua immediatamente con abbondante acqua e consulta un medico se necessario.

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Non superare la dose giornaliera consigliata.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *