I migliori tapis roulant: guida all’acquisto (2024)

Considerato uno degli attrezzi “simbolo” del fitness, il tapis roulant è certamente uno degli strumenti più utilizzati dagli sportivi e appassionati di fitness. Per saper scegliere uno tra i migliori tapis roulant bisogna capire le caratteristiche, le funzionalità e le differenze tra i modelli di tapis roulant disponibili in commercio.

migliori tapis roulant

In questo articolo ci addentreremo nel mondo dei tapis roulant per vedere quali aspetti bisogna considerare nel momento dell’acquisto di questo straordinario attrezzo. Senza però tralasciare tutti i benefici che si ottengo con l’utilizzo di un tapis roulant, e le diverse tipologie disponibili.

Vedremo poi delle classificazioni dei migliori tapis roulant in base alle tipologie disponibili, nelle quali andrò ad approfondire le caratteristiche di ciascun modello.

Indice dei Contenuti

I benefici del tapis roulant

Per descrivere i benefici del tapis roulant è necessario analizzare i benefici della corsa. Il tapis roulant è infatti, nella sua descrizione più semplice, una simulazione quasi perfetta della corsa outdoor. Ho usato la parola “quasi” in quanto vi sono alcune differenze tra il tapis roulant e la corsa all’esterno, di cui parleremo tra poco. I migliori tapis roulant che andrò ad analizzare sono quelli dotati delle migliori caratteristiche, e soluzioni, per le diverse esigenze di allenamento.

I benefici della corsa sono ormai riconosciuti e dimostrati a livello scientifico. Eccone un breve elenco:

  • la corsa offre gli stimoli giusti a muscoli, tendini e articolazioni. Questo permette di raggiungere la migliore forma fisica, rinforzando il corpo;
  • stimola la circolazione sanguigna aiutando a prevenire problemi cardio-circolatori, contribuendo a mantenere puliti i vasi sanguigni;
  • aumenta la capacità polmonare;
  • rinforza le ossa;
  • aiuta il corpo ad utilizzare tutte le riserve di energia, bruciando calorie e migliorando il metabolismo. E’ così che aiuta nel dimagrimento;
  • allevia lo stress perché aumenta i livelli di serotonina, dopamina e di endorfina, sostanze necessarie alla salute del cervello. Questo perché permette di staccare la mente e concentrarsi sulla corsa, rendendola una sorta di meditazione, se fatta nel modo giusto;
  • migliora la qualità del sonno notturno;
  • riduce lo stato infiammatorio dell’organismo.

Consigli e raccomandazioni degli esperti

Vediamo ora alcuni consigli e raccomandazioni, secondo gli esperti in allenamenti di endurance, sull’utilizzo del tapis roulant:

  • attenzione al caldo mentre ci si allena. La corsa sul tapis roulant si esegue indoor quindi si suda maggiormente rispetto a una corsa outdoor (a parte nei mesi estivi). E’ fortemente consigliato bere e reintegrare i sali minerali persi anche durante l’allenamento con degli integratori per sport aerobici, anche prima di avvertire la classica bocca secca.
  • correre su un tapis roulant è più facile rispetto alla corsa all’esterno in quanto il tappeto scorrendo priva di una parte di attrito e conseguente spinta muscolare. Tuttavia per ovviare a questo problema è sufficiente aumentare leggermente pendenza durante la corsa.
  • tenere sotto osservazione la frequenza cardiaca se si eseguono sessioni particolarmente intense per esigenze di allenamento. E’ opportuno monitorare con una fascia cardio, come punto di riferimento per valutare l’intensità degli allenamenti e il conseguente sforzo fisico.
  • durante la corsa sul tapis roulant è opportuno rimanere nella parte centrale del tappeto. La confidenza con il mezzo deve essere buona quando si aumenta la velocità, in modo da mantenere equilibrio e postura corretta. Se ci si rende conto di non riuscire a farlo, non è la velocità adatta, almeno per ora.
  • meglio mantenere sempre lo sguardo fisso su un punto davanti a noi mentre si corre sul tapis roulant, per non perdere l’equilibrio.
  • iniziare a correre in modo graduale. Sottoporre il corpo a una corsa troppo intensa o prolungata all’inizio, senza aver abituato l’organismo sia dal punto di vista aerobico che anaerobico (muscolare) può portare a spiacevoli infortuni. Meglio quindi iniziare con passeggiate e brevi corse all’inizio.

Un ulteriore consiglio, anzi una buona pratica, è quella di affiancare alla corsa degli esercizi a corpo libero, o con pesi, per rinforzare e tonificare la muscolatura. I motivi sono semplici:

  1. una muscolatura più forte e tonica riduce il rischio di infortuni muscolo-tendinei, infatti la corsa è uno sport adatto ad un fisico in grado di reggere le sollecitazioni;
  2. riduce le sollecitazioni meccaniche che la corsa ha sulle articolazioni in quanto una maggiore elasticità (e tonicità) muscolare “assorbe” parte dell’onere a carico delle articolazioni.

A questo scopo sono ottimi esercizi come push up e dip alle parallele per gli arti superiori, plank e ruota per addominali per il core, esercizi kettlebell e squat per gli arti inferiori e glutei.

Come scegliere il tapis roulant

Esistono alcune considerazioni che è necessario fare prima di scegliere il tapis roulant dal momento che ne esistono diverse tipologie e, per ciascuna tipologia, svariati modelli, ciascuno con caratteristiche diverse. La risposta personale ai “quesiti” che andrò ad elencare tra poco, porterà alla scelta tra le principali tipologie di tapis roulant che vedremo successivamente. Anticipo fin da ora che approfondirò in un articolo dedicato ogni categoria, presentando per ciascuna i migliori tapis roulant disponibili su Amazon.

Le valutazioni che bisogna fare sono personali e legate al tipo di uso che si intende fare del tapis roulant, le proprie caratteristiche fisiche (altezza e peso), lo spazio a disposizione, e infine la disponibilità economica. Vediamo una classificazione degli aspetti che bisogna considerare nella scelta del tapis roulant.

Tipologia

La distinzione principale tra modelli di tapis roulant li divide in due categorie: i tapis roulant elettrici e i tapis roulant magnetici. In realtà ne esiste anche una terza categoria nata negli ultimi anni e sono i walking pad, dei tappeti a motore elettrico non molto potente che consentono di effettuare camminate senza avere l’ingombro della struttura di un classico tapis roulant. I walking pad sono particolarmente interessanti perché possono essere usati sotto un tavolo o una scrivania, ad esempio mentre si sta lavorando.

Le variabile principale che conduce alla scelta tra un tapis roulant elettrico o uno magnetico è il tipo di allenamento che si intende svolgere sul tappeto. Se si desidera acquistare un tapis roulant con il quale fare principalmente camminate, o solo brevi corse leggere in piano senza correre veloce, va bene anche un tapis roulant magnetico. Se invece si intende svolgere allenamenti più intensi con corse e ripetute, e anche simulando salite, servirà un tapis roulant più professionale e sicuramente elettrico.

Dimensioni (e ingombro)

Le dimensioni del tapis roulant sono un fattore fondamentale in quanto devono essere proporzionali allo spazio disponibile. Se si ha a disposizione una stanza o uno spazio dedicati al fitness si può optare per un tapis roulant fisso, diversamente è molto comodo poter optare per un modello pieghevole. Esistono tapis roulant pieghevoli, come vedremo negli articoli dedicati, sia elettrici che magnetici.

Solitamente (ma non qualche eccezione) i modelli magnetici sono più pratici, leggeri e si possono spostare abbastanza agevolmente all’occorrenza. D’altro canto anche le prestazioni sono correlate alle dimensioni in quanto i tapis roulant elettrici, solitamente più ingombranti, hanno prestazioni sportive maggiori.

Anche la lunghezza e la larghezza del tappeto/nastro sono aspetti cruciali e devono essere valutati in base all’altezza della persona che si allena. Infine il tipo di allenamento condiziona la lunghezza del tapis roulant: quelli per correre infatti sono più lunghi perché il passo nella corsa può arrivare anche a 1,7 metri.

migliori marche tapis roulant

Prestazioni

La potenza del motore è sicuramente la cosa più importante da considerare dopo la tipologia. Maggiore è la potenza infatti e più lunga sarà la durata di vita del tapis roulant. Senza considerare che la potenza è correlata anche al peso corporeo e alla velocità che il tappeto può raggiungere. Un peso corporeo maggiore richiede una potenza superiore in HP (cavalli vapore) come descrivo nell’articolo sui migliori tapis roulant elettrici.

Anche la velocità massima raggiungibile dal tappeto è una variabile importante da considerare. Sia perché descrive la tipologia di allenamento che si è soliti svolgere, sia perché anch’essa è legata alla potenza del motore.

Un ulteriore aspetto che può ricadere all’interno delle prestazioni è il sistema di ammortizzazione. Fondamentale per prevenire infortuni da stress alle articolazioni, l’ammortizzazione dei tapis roulant gioca un ruolo fondamentale anche nell’avere un corretto stile di corsa. I migliori tapis roulant sono ormai dotati di un sistema di ammortizzazione a elastomeri, dei cilindri in gomma che attutiscono gli urti della falcata.

Programmabilità

Se tra le esigenze c’è la necessità di poter programmare gli allenamenti in distanza, durata o velocità, sicuramente bisogna optare per un tapis roulant elettrico. Questi inoltre hanno solitamente programmi preimpostati tra cui scegliere per i propri allenamenti di corsa o misti.

Per quanto riguarda la regolazione della pendenza, entrambe le tipologie di tapis roulant offrono questa possibilità. Tuttavia alcuni modelli elettrici sono dotati di regolazione automatica, mentre per i tapis roulant magnetici è sempre manuale.

Display e console

Praticamente tutti i tapis roulant in commercio ormai dispongono di un display più o meno sofisticato. Naturalmente i modelli elettrici più costosi, e ancor di più i modelli di tapis roulant più professionali, dispongono di console più precise con cui monitorare e impostare gli allenamenti, retroilluminate e che indicano il battito cardiaco (nei modelli con fascia toracica).

I modelli di tapis roulant più professionali, ma anche alcuni elettrici, offrono anche la possibilità di entrata USB per ascoltare musica mp3 durante allenamento e alcuni sono anche dotati di connettività Bluetooth.

Tipologie di tapis roulant

Come abbiamo già visto i tapis roulant si suddividono in due (più una) categorie:

Dopo aver capito quali sono gli aspetti cruciali nella scelta del miglior tapis roulant per le proprie esigenze, non ci resta che scoprire quali sono i migliori tapis roulant disponibili su Amazon per ciascuna categoria. Per poter suddividere con maggiore precisione ho deciso di dedicare un articolo specifico a ciascuna categoria, aggiungendo un ulteriore articolo per i migliori tapis roulant professionali che si possono reperire su Amazon.

In questo modo potrete passare direttamente all’articolo relativo alla categoria che vi interessa, o in alternativa, se non siete ancora completamente decisi su quale sia il migliore per voi, potete sempre leggerli tutti!

Non perdiamo altro tempo e scopriamo quali sono i migliori tapis roulant!

CONTINUA >>>

I tapis roulant magnetici sono privi di motore elettrico e si muovono grazie alla forza motrice generata dal movimento e dal peso di chi lo utilizza. Proprio per l’assenza di un motore elettrico, che garantisca una certa potenza, sono da scegliere quando si intende svolgere un’attività sportiva più semplice e saltuaria, e in particolar modo per la camminata, anche veloce.

Chiaramente un tapis roulant magnetico ha un prezzo inferiore rispetto ad un modello elettrico e inoltre anche l’ingombro è minore rispetto ad un tapis roulant elettrico, anche perché quasi sempre sono pieghevoli. Va ricordato ancora una volta però che i modelli magnetici non sono adatti alla corsa, soprattutto se intensa e prolungata; se queste sono le proprie esigenze è necessario optare per un tapis roulant elettrico.

CONTINUA >>>

CONTINUA >>>

Molto in voga e in aumento negli ultimi anni è l’utilizzo di quella che è l’ultima categoria (ma solo perché l’ultima “inventata”) di tapis roulant: i walking pad. Sostanzialmente sono dei tappeti, che possono essere sia elettrici che magnetici, privi della struttura in altezza dei classici tapis roulant. Questa assenza di ingombro verticale permette loro di essere usati anche sotto un tavolo, o una scrivania, mentre si sta lavorando. Non hanno bisogno di essere piegati dopo l’utilizzo e possono essere riposti sotto un letto o un divano.

CONTINUA >>>

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *