Aromaterapia con oli essenziali: utilizzo e benefici

L’aromaterapia con oli essenziali è una pratica antica che utilizza oli essenziali naturali estratti da piante aromatiche per promuovere il benessere fisico, mentale e emotivo. È una disciplina millenaria che ha guadagnato sempre più popolarità nel mondo moderno grazie alla sua efficacia nel trattare vari disturbi e nel migliorare la qualità della vita. In questo articolo, esploreremo cos’è l’aromaterapia con oli essenziali, come funziona, i suoi benefici, le controindicazioni, gli oli essenziali più comuni utilizzati e alcune curiosità sulla sua origine.

aromaterapia oli essenziali

Indice dei Contenuti

Cos'è l'aromaterapia con oli essenziali

L’aromaterapia con oli essenziali è una pratica olistica, una forma di medicina complementare, che utilizza essenze concentrate estratte da piante, fiori, radici, foglie, cortecce e altri elementi naturali. Questi oli aromatici contengono composti chimici che hanno proprietà terapeutiche: antinfiammatorie, antibatteriche, antiossidanti e calmanti.

Durante un trattamento di aromaterapia con oli essenziali le molecole aromatiche che vengono inalate (o assorbite dal flusso sanguigno attraverso la pelle, come vedremo) stimolano i recettori olfattivi nel naso, inviando segnali al sistema limbico, il centro emotivo del cervello. Questo può influenzare l’umore, il livello di stress, il sonno e molto altro ancora.

Come funziona l'aromaterapia con oli essenziali

L’aromaterapia con oli essenziali agisce principalmente attraverso due vie: l’olfatto e l’assorbimento cutaneo. Sono questi due quindi i meccanismi d’azione:

  1. Olfatto: quando gli oli essenziali vengono inalati, le molecole aromatiche stimolano i recettori olfattivi situati nella parte superiore del naso. Questi recettori inviano segnali al sistema limbico, il centro emotivo del cervello, che controlla le emozioni, il comportamento, la memoria e l’olfatto stesso. Gli oli essenziali possono quindi influenzare l’umore, ridurre lo stress, favorire il rilassamento e migliorare il benessere emotivo.
  2. Assorbimento cutaneo: quando invece gli oli essenziali vengono applicati sulla pelle, i loro composti chimici possono essere assorbiti attraverso i pori e penetrare nel flusso sanguigno. Una volta nel sangue, questi composti possono viaggiare in tutto il corpo e offrire benefici terapeutici diretti nel tessuto o organo che ha bisogno. Ad esempio, gli oli essenziali con proprietà antinfiammatorie possono aiutare a ridurre il dolore e l’infiammazione nei tessuti, mentre quelli con proprietà antibatteriche possono combattere le infezioni cutanee.

Le modalità di utilizzo dell’aromaterapia con oli essenziali, che sfruttano al meglio i meccanismi appena visti, sono:

  • Diffusori di oli essenziali: dispositivi che vaporizzano gli oli essenziali nell’aria per creare un’atmosfera profumata e terapeutica in casa, in ufficio o in altri ambienti. Questi diffusori possono essere alimentati elettricamente o utilizzare candele o acqua calda per vaporizzare gli oli.
  • Massaggio aromaterapico: massaggio della pelle con oli essenziali diluiti in un olio vettore, come olio di cocco o olio di mandorle dolci. Questa modalità di utilizzo è particolarmente efficace per rilassare i muscoli, alleviare il dolore, migliorare la circolazione e favorire il rilassamento mentale.
  • Bagni aromatici: aggiungendo oli essenziali all’acqua del bagno per creare un’esperienza rilassante e terapeutica. Questo metodo è ottimo per rilassarsi dopo una lunga giornata, lenire la pelle irritata o secca e può anche alleviare il dolore muscolare e articolare.
  • Inalazioni di vapore: l’aggiunta di oli essenziali a una ciotola di acqua calda e respirare il vapore per alleviare congestione nasale e respiratoria. Questo metodo è particolarmente utile durante i periodi di raffreddore, influenza o allergie stagionali.

Alcune considerazioni importanti

Prima di utilizzare gli oli essenziali, è importante tenere presente alcune considerazioni:

  • Qualità degli oli essenziali: assicurarsi di utilizzare oli essenziali naturali di alta qualità, ottenuti da piante biologiche ed estratti tramite metodi di produzione sicuri e affidabili.
  • Diluizione: gli oli essenziali devono essere diluiti in un olio vettore prima dell’applicazione sulla pelle per evitare irritazioni o reazioni allergiche. La diluizione dipende dalla concentrazione dell’olio essenziale e dalla sensibilità della pelle, esistono comunque linee guida del produttore da seguire.
  • Consulenza professionale: è fondamentale, soprattutto se si hanno condizioni di salute preesistenti o si stanno assumendo farmaci, consultare un professionista della salute prima di utilizzare gli oli essenziali, in quanto possono interagire con alcuni farmaci o aggravare alcune condizioni.

L’aromaterapia con oli essenziali può essere utilizzata da sola o in combinazione con altre terapie per trattare vari disturbi fisici e mentali, tra cui stress, ansia, depressione, dolori muscolari, mal di testa, disturbi del sonno, problemi digestivi, e altro ancora. È importante notare che l’aromaterapia non è una cura miracolosa e non dovrebbe sostituire le cure mediche convenzionali. Tuttavia, può essere un valido complemento alle terapie tradizionali e contribuire a migliorare la qualità della vita in modo naturale e non invasivo.

PER APPROFONDIRE >>>

Benefici dell'aromaterapia con oli essenziali

I benefici dell’aromaterapia con oli essenziali ricoprono diversi aspetti. Vediamo i principali e più studiati:

  1. Riduzione dello stress e dell’ansia: uno dei benefici più noti dell’aromaterapia è la sua capacità di ridurre lo stress e l’ansia. Gli oli essenziali come lavanda, bergamotto e camomilla sono noti per le loro proprietà calmanti e rilassanti. Inalare queste fragranze aromatiche o utilizzarle durante un massaggio aromaterapico può aiutare a calmare i nervi, l’ansia e promuovere un senso generale di calma e tranquillità. Questo effetto è dovuto alla capacità degli oli essenziali di stimolare il sistema nervoso e influenzare il rilascio di neurotrasmettitori legati alle sensazioni di benessere, come la serotonina e la dopamina.
  2. Miglioramento del sonno: per coloro che soffrono di disturbi del sonno o necessitano di un adeguato riposo per recuperare fisicamente l’aromaterapia può offrire un sollievo significativo. Essenze come lavanda e camomilla sono note per le loro proprietà sedative e rilassanti che possono favorire un sonno riposante e rigenerante. Utilizzando le essenze aromatiche attraverso un diffusione di oli essenziali nell’aria, l’applicazione sulla pelle o l’aggiunta a un bagno prima di coricarsi, è possibile creare un ambiente calmo e rilassante che favorisce il sonno.
  3. Alleviamento del dolore: L’aromaterapia con oli essenziali può essere un’opzione efficace anche per alleviare il dolore muscolare, articolare e cronico. L’applicazione topica di oli essenziali diluiti su aree dolorose o la loro aggiunta a creme o oli per il massaggio può offrire un sollievo rapido e duraturo dal disagio fisico. Essenze come la menta piperita hanno proprietà analgesiche e antinfiammatorie che possono alleviare il dolore e migliorare la mobilità articolare.
  4. Miglioramento dell’umore e dell’energia: Gli oli essenziali possono anche avere un impatto positivo sull’umore e sull’energia mentale. Inalare queste fragranze durante periodi di stanchezza o affaticamento mentale può aiutare a risvegliare i sensi e promuovere un senso di vitalità e benessere generale. Oli come limone e arancia dolce sono note per le loro proprietà energizzanti e rinfrescanti che possono aumentare la concentrazione, la chiarezza mentale e la motivazione.
  5. Miglioramento della concentrazione e della memoria: Oli come il rosmarino e la menta piperita possono aumentare la concentrazione, la chiarezza mentale e la memoria.
  6. Supporto al sistema immunitario: molti oli essenziali hanno anche proprietà antivirali, antibatteriche e antinfiammatorie che aiutano a sostenere il sistema immunitario e proteggere il corpo dalle malattie e dalle infezioni. Essenze come tea tree, eucalipto e timo hanno proprietà antisettiche e immunostimolanti che aiutano a rafforzare le difese naturali del corpo contro le infezioni.

PER APPROFONDIRE >>>

Controindicazioni dell'aromaterapia con oli essenziali

L’aromaterapia con oli essenziali è molto apprezzata per i suoi molteplici benefici per la salute e il benessere, ma è importante sapere che può anche presentare alcune controindicazioni e precauzioni da tenere in considerazione. Prima di utilizzare l’aromaterapia è bene essere consapevoli di queste possibili complicazioni per garantire un utilizzo sicuro ed efficace. È importante utilizzare essenze naturali pure al 100% come gli oli essenziali naturali estratti in modo naturale, privo di alterazioni e certificato. Vediamo le possibili controindicazioni dell’aromaterapia:

Sensibilità agli odori: alcune persone possono essere particolarmente sensibili agli odori intensi degli oli essenziali. L’esposizione prolungata o eccessiva a fragranze potenti può causare mal di testa, vertigini, nausea o altri disturbi del sistema nervoso. È importante utilizzare gli oli essenziali in modo moderato e in ambienti ben ventilati per ridurre il rischio di effetti collaterali legati agli odori.

Non adatta in gravidanza: determinati oli essenziali possono essere pericolosi durante la gravidanza e l’allattamento. È fondamentale consultare un medico prima di utilizzare qualsiasi olio essenziale in questi casi per evitare rischi per la salute del bambino e della madre.

Sensibilità individuale: ogni individuo ha una sensibilità diversa agli oli essenziali e alle fragranze, quindi ciò che funziona bene per una persona potrebbe non essere adatto per un’altra. È importante ascoltare il proprio corpo e osservare qualsiasi reazione indesiderata durante l’utilizzo degli oli essenziali. Se si verificano sintomi come mal di testa, irritazioni cutanee, nausea o altri disturbi, è consigliabile interrompere l’uso degli oli e consultare un professionista della salute.

Oli essenziali per aromaterapia

aromaterapia

Ci sono molti oli essenziali disponibili per l’uso in aromaterapia, ognuno con proprietà terapeutiche uniche. Tutti gli oli essenziali naturali possono essere usati in aromaterapia: gli oli essenziali per diffusore sono perfetti per essere diffusi nell’aria tramite un diffusore di oli essenziali, mentre in generale tutti gli oli essenziali naturali sono utilizzabili attraverso un massaggio, diluiti in un opportuno olio vettore.

Qualsiasi sia l’uso che si desidera fare degli oli, è necessario leggere le indicazioni del produttore e seguirle rigorosamente, per evitare un sovradosaggio con conseguenze spiacevoli. Alcuni degli oli essenziali più comuni, ma non tutti, sono:

Curiosità: come nasce l'aromaterapia

L’aromaterapia ha radici antiche che risalgono a civiltà come gli antichi Egizi, i Greci e i Romani, che utilizzavano oli essenziali per scopi terapeutici, religiosi e cosmetici. Anche nella Bibbia si parla di piante medicinali usate per le loro essenze. Successivamente anche nel Medioevo si usavano gli oli delle piabte per le loro proprietà antisettiche.

Tuttavia, la moderna pratica dell’aromaterapia è stata formalizzata nel 20° secolo dal chimico francese René-Maurice Gattefossé, che scoprì casualmente le proprietà curative della lavanda, con cui riuscì a cicatrizzare una ferita, dopo essersi bruciato accidentalmente la mano in laboratorio. Questo evento ha ispirato Gattefossé a studiare gli oli essenziali e le loro applicazioni terapeutiche, portando alla nascita dell’aromaterapia come la conosciamo oggi.

Riferimenti

(1)Letteratura consigliata sugli oli essenziali ed aromaterapia:

  • Enciclopedia degli oli essenziali – Julia Lawless (1992)
  • Profumi celestiali – Suzanne Fischer-Rizzi (1995)
  • Cura delle malattie con piante e aromi – Valnet, Duraffourd, Lapraz (2004)
  • Aromaterapia pratica – Shirley Price (1997)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *