Aminoacidi essenziali e ramificati: differenza e caratteristiche

aminoacidi essenziali e ramificati

Nella loro definizione più semplice gli aminoacidi sono i mattoni che formano le proteine. Sono famosi principalmente tra gli sportivi e appassionati di fitness, soprattutto negli sport anaerobici come il culturismo e i pesi in generale. Per questo motivo negli anni sono stati studiati e sviluppati sempre più integratori sportivi di aminoacidi e proteine in polvere.

Indice dei Contenuti

Cosa sono gli aminoacidi

Possiamo dare due definizioni, o descrizioni, degli aminoacidi. Una è quella più semplice data da un’analogia, l’altra è quella chimica. Partiamo dalla prima.

Gli aminoacidi e le proteine possono essere paragonati a un muro e i suoi mattoni. Perché il muro sia forte deve essere formato da un buon numero di mattoni, i quali devono essere legati tra loro in modo resistente. In questa analogia il muro sono le proteine, i mattoni sono gli aminoacidi e il legante (la “malta”) sono i legami peptidici.

Ciascuna fila di mattoni (aminoacidi) costituisce una catena aminoacidica. Le proteine sono formate da centinaia, o migliaia, di aminoacidi. Ovviamente le proteine non formano solo i muscoli all’interno del corpo, quindi il numero di aminoacidi necessario per formare una proteina varia dalla funzione che ciascuna proteina svolge nell’organismo.

Dal punto di vista chimico gli aminoacidi sono composti organici formati da un gruppo carbossilico acido (COOH) e un gruppo aminico basico (HN2). Il legame che unisce il gruppo NH2 di un aminoacido con il gruppo COOH di un altro aminoacido si chiama legame peptidico, come abbiamo detto. Le catene di aminoacidi sono definite peptidi. Quando la catena di peptidi contiene più di 100 aminoacidi viene definita proteina.

Il ruolo fondamentale degli aminoacidi, come abbiamo visto, è quello di intervenire nella sintesi (creazione e riparazione) proteica. Oltre a questo però svolgono altre funzioni:

  • Gli aminoacidi ramificati intervengono nella produzione di energia
  • Alcuni aminoacidi contribuiscono alla generazione di composti come serotonina, melatonina e glutatione (il più importante antiossidante del nostro corpo)
  • Alcuni aminoacidi specifici (creatina ad esempio) incrementano potenza e capacità muscolare.

Differenza tra gli aminoacidi

In ambito sportivo – quello in cui sono più conosciuti – gli aminoacidi sono quasi sempre divisi tra aminoacidi essenziali (EAA – Essential Amino Acid) e aminoacidi ramificati (BCAA – Branched Chain Amino Acid). Tecnicamente però la suddivisione degli aminoacidi consiste in:

  • Aminoacidi essenziali (che contengono al loro interno gli aminoacidi ramificati).
  • Aminoacidi semi-essenziali: sono tirosina e cisteina, che il corpo è in grado di sintetizzare a partire da due aminoacidi essenziali.
  • Aminoacidi condizionatamente essenziali: sono arginina, prolina, glutammina, taurina, glicina e sono aminoacidi fondamentali nel processo di omeostasi e di molte funzioni del corpo.

Fatta questa precisazione, vediamo ora le due tipologie di aminoacidi più conosciute ed utilizzate come integratori, analizzando la differenza tra i due e la migliore modalità d’uso. Per approfondimenti sulle diverse tipologie di integratori per lo sport rimando all’articolo sugli integratori sportivi.

Aminoacidi essenziali (EAA)

Gli aminoacidi essenziali sono quegli aminoacidi che il corpo non è in grado di sintetizzare (produrre) in quantità sufficiente per le proprie necessità. Il corpo in parte riesce a produrne, ma in quantità talmente ridotte che per convenzione si dice che non è in grado.

Per questo motivo devono essere necessariamente assunti attraverso l’alimentazione, e in quantità sufficiente.

Le proteine che contengono tutti gli aminoacidi essenziali sono definite “nobili” e sono le proteine animali. Le proteine vegetali (come i legumi) sono erroneamente definite nobili, ma non lo sono in quanto carenti di alcuni aminoacidi che tuttavia vengono solitamente integrati consumando cereali insieme ai legumi. Cereali e legumi infatti sono il piatto proteico per eccellenza di vegetariani e vegani.

Gli aminoacidi considerati essenziali per l’organismo umano sono 9, e sono:

  • Valina
  • Leucina
  • Isoleucina
  • Fenilalanina
  • Triptofano
  • Treonina
  • Metionina
  • Lisina
  • Istidina

Questi aminoacidi (che come vedremo comprendono anche i ramificati) sono necessari per il recupero muscolare e per la loro riparazione post-allenamento. Le componenti proteiche del corpo infatti sono formate da tutti e nove gli aminoacidi fondamentali e una carenza di questi può causare problemi come calo del tono muscolare e catabolismo muscolare (perdita di massa muscolare).

Per questi motivi sono indicati come integratori ideali dopo l’allenamento, quando il muscolo ha bisogno di ripararsi. L’assunzione di un pool di aminoacidi essenziali risulta simile all’assunzione di proteine del siero del latte, anche se quest’ultime contengono anche aminoacidi non essenziali, con la differenza che gli aminoacidi non hanno bisogno di essere digeriti e passano direttamente al fegato.

Aminoacidi ramificati (BCAA)

Gli aminoacidi ramificati sono tre aminoacidi che fanno parte degli essenziali, ma hanno attirato l’attenzione degli sportivi per una loro caratteristica in particolare, che vedremo tra poco. Essi sono:

  • Valina
  • Isoleucina
  • Leucina

Particolarmente importante è la leucina in quanto ad essa è imputato il maggior stimolo della sintesi proteica. Per tale motivo gli integratori di BCAA si sono concentrati sul rapporto tra leucina e gli altri due aminoacidi ramificati. Gli integratori di aminoacidi ramificati, come descrivo nell’articolo sugli integratori sportivi, si dividono in base al rapporto leucina/isoleucina/valina come segue:

  • 8 – 1 – 1: 8 parti di leucina, 1 di valina e 1 di isoleucina
  • 4 – 1 – 1: 4 parti di leucina, 1 di valina e 1 di isoleucina
  • 2 – 1 – 1: 2 parti di leucina, 1 di valina e 1 di isoleucina

La particolare proprietà degli aminoacidi ramificati è che rientrano prepotentemente nella produzione di energia, sostituendo parzialmente il glucosio, durante lo sforzo. Questa caratteristica riduce la sensazione di stanchezza durante l’attività fisica, permettendo quindi di mantenere più alti gli standard di allenamento.

Per questi motivi sono indicati come integratori ideali prima e durante l’allenamento, quando il muscolo si ha bisogno di energia.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *